Homepage>Guide per le aziende>Competenze & Gestione>Cosa serve per aprire un ristorante in Italia?
time5 minuti di lettura

Cosa serve per aprire un ristorante in Italia?

Il tuo sogno è quello di aprire un'attività e lanciarti nel mondo della ristorazione ma non sai cosa serve per aprire un ristorante? Ci pensiamo noi a dirtelo, con questa guida fatta apposta per te.

Cosa serve per aprire un ristorante in Italia

Indice dei contenuti

Desideri aprire una tua attività e lanciarti nel mondo della ristorazione ma non sai cosa serve per aprire un ristorante in Italia? Continua a leggere, questa guida è fatta proprio per te!

Alla base di ogni realtà c’è sempre una grande idea

Che i desideri più grandi si realizzano con la bacchetta magica solo nei film della Disney questo lo sappiamo. Sarebbe troppo facile (e anche troppo bello) che da un momento all’altro la fata turchina mettesse in piedi da zero la nostra attività. La verità è che è molto difficile concretizzare il sogno di aprire un ristorante, ma non impossibile!

Come ogni cosa però necessita sempre di un’idea iniziale e di un lavoro incredibile alle spalle. Certo, purché la sua realizzazione sia fattibile e possa concretizzarsi. Se pensi di aver avuto la genialata del secolo e non vedi l’ora di aprire il ristorante più bello del mondo, chiedi consiglio a un esperto o a qualcuno che se ne intenda. Sarà più facile, conoscendo tutti i dettagli e le prospettive, proseguire per la tua strada!

Punta tutto sull'innovazione

Il settore della ristorazione è ampio e c’è sempre spazio per qualcosa di nuovo. Proprio per questo motivo, riuscire a rendere innovativo il tuo ristorante deve essere il tuo principale obiettivo. In questo modo avrai più possibilità di creare un vantaggio competitivo per la tua attività e differenziarti da ciò che è già proposto sul mercato. Ragiona in ottica che la più importante materia prima è il tuo ristorante!

Essere disposti ad un investimento iniziale

Ti sei convinto al 100% che il tuo sogno sia quello di aprire un ristorante. Hai già scelto il tipo di location, ti sei guadagnato il supporto di tutti e ti sei assicurato che la tua idea sia valida. E ora? Adesso ti tocca investire. Sì, perché ti anticipiamo che i costi per aprire un ristorante non sono indifferenti e potrebbe essere necessario richiedere un finanziamento. Il nostro consiglio è di affidarti ad un bravo commercialista per tutto quello che riguarda gli aspetti fiscali e la pianificazione dei costi. Insieme progetterete il business plan della tua nuova azienda, e potrai tenere traccia di tutti i conti!

Potrà addirittura capitare, nel primo periodo, che le cose non funzionino esattamente come ti aspettavi, ed il tuo portafoglio potrebbe soffrire un po’. Purtroppo è un rischio di cui bisogna tenere conto, soprattutto perché stiamo parlando di cifre importanti. Se anche questo aspetto non ti spaventa, sei pronto per il prossimo step!

Gestione della burocrazia

Bene, ma concretamente come si fa ad aprire un’attività? Questa è senz’altro la parte più noiosa, ma forse la più importante da sapere se vuoi aprire un ristorante nel nostro paese. In Italia sono infatti previsti una serie di requisiti fondamentali e autocertificazioni per poter essere in regola con l’apertura del tuo ristorante. Vediamoli insieme!

Requisiti di legge per aprire un ristorante

Possono essere suddivisi in requisiti morali e requisiti professionali. I primi riguardano l’onore dell’individuo che non dovrà essere considerato, ai sensi della legge, un delinquente abituale o essere stato in carcere per più di tre anni. I secondi invece sono legati alla professionalità, ossia l’essere maggiorenne, aver frequentato e ottenuto il certificato del corso di somministrazione di alimenti e bevande ed aver esercitato nel settore della ristorazione per almeno due anni.

Tutti questi requisiti devono essere poi dichiarati allo Sportello Unico per le Imprese. Li soddisfi tutti? Allora non ti manca proprio niente!

Requisiti urbanistici

Sempre affidandoti ad un esperto, effettua tutte le verifiche del caso circa la location che hai scelto per il tuo locale. In particolare, assicurati che rispetti i vincoli paesaggistici e storici, e che la metratura sia idonea ad ospitare un numero di clienti ben definito. Non dimenticarti anche di rendere il tuo ristorante il più accessibile possibile anche a fronte di clienti con particolari esigenze dovute a disabilità.

Requisiti di pubblico esercizio

Per far sì che il tuo ristorante diventi a tutti gli effetti una realtà commerciale dovrai completare alcune procedure un po’ noiosette. Innanzitutto, non dimenticarti che è fondamentale l’iscrizione all’INPS e all’INAIL. Sì, perché questi due enti rispettivamente gestiranno la tua posizione contributiva e (sperando non ce ne siano) gli eventuali infortuni sul lavoro.

Poi dovrai procedere all’apertura della partita IVA. Questo solo se deciderai di essere il dipendente di te stesso, altrimenti dovrai valutare l’ipotesi di costituire la tua azienda in forma societaria, e dovrai registrarti al Registro delle Imprese. Potresti anche valutare l’ipotesi di aprire un ristorante in franchising e ottenere così diversi vantaggi!

Vanno poi stabiliti tutti i requisiti più tecnici relativi all’esercizio della professione, in particolare circa la sicurezza sul lavoro. Questo una volta stabilita la natura della tua attività e il numero di dipendenti. Non dimenticarti che dovrai anche redigere il manuale di autocontrollo HACCP, di cui ti avevamo già parlato in una nostra precedente guida.

Tutto in regola? Perfetto, allora ti resta solo da effettuare la presentazione SCIA all’ufficio di competenza del tuo comune di residenza, così potrai finalmente iniziare con la tua attività! Non è altro che un’ autocertificazione con cui si dichiara il possesso di tutti i requisiti che abbiamo appena visto.

Investire sul marketing della tua attività

Bene. Adesso è tutto pronto, i documenti sono completi e hai finalmente l’autorizzazione per poter iniziare a lavorare. Cosa manca? Che ancora nessuno ti conosce!

Sarà quindi necessario affinare la tua conoscenza sulle tecniche di marketing per ristoranti per promuovere la tua attività. Valuta l’idea di organizzare un'inaugurazione, così da poter fare una presentazione ufficiale della tua attività. Se pensi di cavartela con il digitale, spingiti oltre le tue aspettative e apri il tuo canale social. Sarà utilissimo per condividere tutto sul tuo nuovissimo ristorante!

Hai finito di leggere la nostra guida e non ti sei spaventato all’idea di aprire la tua attività? Jobtech è un’agenzia per il lavoro digitale che può aiutarti a selezionare personale qualificato per il tuo nuovo ristorante! Contattaci, non vediamo l’ora di conoscerti.

Ti è piaciuta la guida? Condividila!

Potrebbe interessarti...

Non vedevi l’ora di conoscere il nostro punto di vista sulle strategie di marketing più efficaci per il tuo ristorante? Leggi questa guida, è fatta apposta per te!
Leggi guida
Il tuo ristorante ha ricevuto una recensione negativa - meritata o immeritata che sia - e non sai cosa fare per rispondere nel modo giusto? Leggi il nostro articolo e troviamo una strategia per te!
Leggi guida
Quali sono gli errori da evitare nel mondo della ristorazione? Cosa permette a un’attività ristorativa di eccellere? Le risposte a queste domande non sono scontate, ecco perché abbiamo preparato una guida ad hoc!
Leggi guida