Homepage>Blog>Percorsi & Carriera>Come diventare un manager della ristorazione di successo?
time5 minuti di lettura

Come diventare un manager della ristorazione di successo?

Come diventare un manager della ristorazione di successo?

Indice dei contenuti

Una carriera manageriale nella ristorazione, ci avevi pensato? Un ruolo che richiede esperienza, competenze e che pone a contatto con il pubblico. Vuoi scoprire di più? Ecco un articolo che ne parla!

Un percorso professionale in grado di unire precise skill manageriali e la passione per il mondo food&beverage: il restaurant manager, detto anche food manager. Una figura che organizza, pianifica, si rapporta con i fornitori, con la brigata e con i clienti.

Un lavoro di cui si è parlato sempre più spesso, se a questo si aggiunge che l’Italia è la patria del buon cibo e della ristorazione d’eccellenza. Scopriamo allora le mansioni, le skill necessarie e i percorsi di carriera più indicati!

Cosa fa un restaurant manager: guida alle mansioni

Come diremo a breve, la figura del restaurant manager è versatile su moltissime mansioni: il multitasking è infatti una skill indispensabile per svolgere questa professione! In pratica, non c’è nulla della gestione del ristorante che sia estraneo a lui!

Ma ecco - per maggiore chiarezza - le mansioni di cui è responsabile:

  1. Gestione economica dell’attività, budgeting e controllo dei costi
  2. Supervisione del personale, dei turni, delle nuove assunzioni e delle dimissioni
  3. Definizione dei menù con gli chef, i bartender e i sommelier
  4. Colloqui di selezione, formazione del personale e onboarding
  5. Controllo e periodica verifica dei KPI
  6. Controllo di scorte e rimanenze della dispensa e del magazzino
  7. Gestione di lamentele, feedback e garantire un ottimo servizio agli ospiti
  8. Garantire che tutte le norme igienico sanitarie vengano rispettate Ma il restaurant manager provetto è davvero in grado di fare tutto: deve essere una figura strategica per cui non esiste problema che lui non sappia risolvere!

Quali competenze trasversali sono necessarie? 5 skill per il restaurant manager

Esistono skill proprie di questa professione? Assolutamente sì! Il restaurant manager deve possedere alcune competenze chiave: si tratta di una figura a stretto contatto con il pubblico e con i dipendenti, che organizza, pianifica e coordina. Ecco allora 5 skills necessarie per farlo al meglio:

  1. Multitasking: passare dalla definizione del menù al controllo dei costi, gestire una lamentela e concordare i turni dei camerieri… È probabile che gestisca tutto questo nell’arco di un’ora!
  2. Problem solving: i problemi che possono sorgere in un’attività di ristorazione sono molteplici. Il restaurant manager deve essere in grado di proporre soluzioni per un turno scoperto, un ingrediente mancante o nel caso troppe prenotazioni!
  3. Capacità di comunicazione e relazione: si interfaccia con la brigata di sala e di cucina, con clienti, fornitori e partner commerciali. Essere in grado di comunicare nel modo giusto è essenziale!
  4. Pianificazione e organizzazione: scorte, turni, colloqui, incontri con i rappresentanti… Il restaurant manager deve essere una persona in grado di ottimizzare la gestione del tempo: il suo e quello dei dipendenti del ristorante!
  5. Lavoro per obiettivi: ogni ristorante ha degli obiettivi, che siano di fatturato, di qualità o di soddisfazione del cliente. Risulta allora molto importante che la persona in questo ruolo sappia identificarli, attenervisi e raggiungerli!

Come diventare un restaurant manager? I percorsi di carriera

Non esiste un unico percorso da seguire, per svolgere questa professione: non si tratta di un commercialista, dove ogni tappa del percorso è segnata! Ecco alcuni spunti, per farsi un’idea di come raggiungere questo lavoro!

Molte persone che lavorano come restaurant manager sono entrate in attività della ristorazione in altre posizioni, per poi - piano piano - scalare i ruoli uno dopo l’altro e raggiungere l’obiettivo!

Altri ancora hanno frequentato percorsi universitari o di formazione post diploma molto specializzanti, che hanno consentito loro di apprendere formalmente tutte le nozioni utili per una carriera nel management della ristorazione!

Molto apprezzate sono le esperienze all’estero, che permettono di confrontarsi con contesti sfidanti e di apprendere lingue straniere. Possiamo però dire che non esista un percorso canonico per questa posizione, ma tante strade - tutte valide! - che conducono all’obiettivo!

Mercato del lavoro in Italia per il restaurant manager

Il mercato del lavoro in Italia è molto stimolante per chi desidera intraprendere questo percorso di carriera: con ogni probabilità si partirà da ruoli meno elevati, per poi scalare - mansione dopo mansione - e arrivare all’obiettivo!

I restaurant manager, nel nostro Paese, lavorano in contesti strutturati come alberghi o ristoranti di lusso, ma anche in locali franchising. Non è escluso inoltre che questo lavoro non porti a viaggiare, magari tra store appartenenti allo stesso gruppo, a formarsi e a imparare nuove lingue!

Pensi sia proprio questa la carriera dei tuoi sogni? Noi pensiamo sia un lavoro bellissimo, che coniuga la pianificazione, il contatto con il pubblico e l’organizzazione strategica. Regala moltissime soddisfazioni, a chi lo svolge!

Camerieri.it può supportarti nella tua ricerca di lavoro! Ci sono tantissimi annunci sulla nostra piattaforma e tu non devi fare altro che scegliere la provincia e candidarti!

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Ci sono un sacco di nuove offerte di lavoro che ti stanno aspettando!

Email
Password
?La password deve avere almeno 8 caratteri
CAP in cui vivi
?Te lo chiediamo per mostrarti i lavori più vicini a te

Potrebbe interessarti...

Cosa fa il commis di cucina? Una domanda inflazionata, che però nasconde un’altra questione, addirittura più rilevante. Chi è il commis di cucina? Visto che su questo professionista sembra aleggiare una coltre di mistero, sveliamo quanti più dett

Leggi articolo

Lo sentiremmo dire dai nostri nonni, forse anche dai nostri genitori: che lavoro è il bartender? Forse saprebbero che ha a che fare con aperitivi, cocktail e la loro mente correrebbe a inquadrature di James Bond e al famosissimo “Agitato non mesc

Leggi articolo

Servono passione, creatività e dedizione. Un pizzico di romanticismo, per alcuni; tanta voglia di imparare, sporcarsi le mani, sbagliare e poi riprovare, per altri. Come diventare un pasticcere? Abbiamo menzionato alcune caratteristiche umane, ch

Leggi articolo