Homepage>Blog>Percorsi & Carriera>Vuoi imparare a fare la cameriera? Guida per essere un'ottima waitress
time4 minuti di lettura

Vuoi imparare a fare la cameriera? Guida per essere un'ottima waitress

Vuoi imparare a fare la cameriera? Guida per essere un'ottima waitress

Indice dei contenuti

Abbiamo già parlato delle competenze professionali del cameriere di sala, oltre che delle competenze e qualifiche richieste. In questo articolo troverete la risposta a qualche domanda che non osate fare e utili consigli su come essere efficienti fin dal primissimo giorno.

Stai cercando un lavoro e l’idea di trovarlo nel mondo HoReCa non ti dispiacerebbe? Se nello specifico ti interessa la brigata di sala, vogliamo approfondire alcune questioni che fanno riferimento alla professione di cameriere e alle sue mansioni!

Domande frequenti: proviamo a rispondere

In base alla nostra esperienza con camerieri.it, il portale che tutti coloro che cercano un lavoro come cameriere a Milano, o barista a Roma (o qualsiasi altro ruolo in qualsiasi altra città) non possono non conoscere, abbiamo notato che alcune domande - in chi si affaccia per la prima volta al mondo della ristorazione - tendono a tornare.

Come lavorare in modo efficiente? Come fare la cameriera di sala? Ma cosa fanno davvero i camerieri? Non sono domande stupide e non sei sicuramente il primo a portele! Alla vigilia di un nuovo impiego voler essere preparati è più che giusto: ecco le risposte!

Come essere un ottimo cameriere?

Volere essere un buon cameriere, anzi eccezionale, è lecito e giustissimo! In base al contesto in cui ti inserirai, osserva le mosse dei tuoi colleghi, fai molte domande e cerca di imitarli: se sono lì da un po’, un motivo ci sarà!

La cosa più importante è l’attenzione alla persona, alle sue esigenze e richieste. Instaurare una relazione con i clienti sarà fondamentale per diventare un membro essenziale del team e sicuramente il tuo datore di lavoro ne sarà entusiasta.

Come fanno i camerieri a portare 5 piatti insieme?

La mano che porterà tre piatti dovrà prendere il primo piatto con il pollice sul bordo e indice sul fondo, le dita libere devono essere aperte. Il secondo piatto poggia sulle dita che sono rimaste esposte, mentre il terzo poggia sull’avambraccio, oscillando sul polso.

I rimanenti due piatti saranno trasportati con la mano libera. Non aver paura che pretendano da te questo tipo di servizio dal primo giorno: si tratta di movimenti complessi, ci vuole tempo per imparare e i tuoi superiori lo sanno meglio di te!

Servire ai tavoli è un’arte, quindi cerca di imparare - quando avrai l’occasione - più stili di servizio: soprattutto nei contesti eleganti sarà molto apprezzato!

Come fanno i camerieri a ricordarsi tutto?

Ti inserirai in un ristorante, magari piccolo e dal contesto familiare, dove non si usa prendere le comande per iscritto? Può spaventare, ma non se ti presenterai con la memoria allenata e qualche asso nella manica.

Lo scenario può essere diverso, se la tua paura non è quella delle ordinazioni a memoria, perché le scriverai, ma temi di dimenticare chi ha ordinato cosa. Il nostro consiglio a questo punto è di utilizzare il metodo delle sigle o il metodo delle posizioni: le possibilità di sbagliare si ridurranno a zero!

Come imparare a fare la cameriera? Ecco alcuni tip che potrebbero tornarti utili

  1. Un aspetto curato è un ottimo biglietto da visita: che tu sia una cameriera di sala o un commis de rang, cura aspetto e postura, e indossa il tuo sorriso migliore con tutti i clienti! Ricorda che l’aspetto curato non ha nulla a che fare con le caratteristiche estetiche: si tratta solo di cura per la propria persona;
  2. Tutti i clienti sono importanti, ma presta attenzione a quelli abituali: qui, attenzione a una cosa. Non avere atteggiamenti preferenziali, non servire prima chi ti è più simpatico o tende a lasciare una mancia più elevata; il cliente occasionale dell’altro tavolo potrebbe non essere più neanche occasionale se si sentirà trascurato. Però abbi un occhio di riguardo per chi viene a mangiare al ristorante con frequenza.
  3. Rispetta il galateo nel servizio: se non l’hai già fatto, informati su chi va servito per prima, su come sbarazzare la tavola e su quando è opportuno domandare se desiderano un dessert o il conto.
  4. Guardati spesso intorno, qualcuno potrebbe aver bisogno di te! Molti clienti non sanno come attirare l’attenzione del cameriere senza essere maleducati, e - spesso - la sala è rumorosa e tu non senti il loro richiamo. Guardati intorno e cogli i loro segnali: non c’è niente di peggio di quando vuoi una bottiglia d’acqua ma non riesci a ordinarla. A prescindere di quanti camerieri per tavolo sono predisposti, tieni gli occhi aperti!

Abbiamo svelato alcuni trucchi per cameriere alle prime armi, che speriamo siano utili! Se sei alla ricerca di un nuovo impiego, consulta le nostre offerte e scegli la provincia e candidati all'offerta di lavoro più giusta per te: non vediamo l’ora di conoscerti!

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Ci sono un sacco di nuove offerte di lavoro che ti stanno aspettando!

Email
Password
?La password deve avere almeno 8 caratteri
CAP in cui vivi
?Te lo chiediamo per mostrarti i lavori più vicini a te

Potrebbe interessarti...

Sogni una carriera nell’hotellerie ma non hai chiari i lavori che potresti svolgere? Il nostro articolo viene in tuo soccorso, offrendo una panoramica di tutte le professioni connesse a questo settore!

Lavorare in hotel: mansioni e qualifiche, p

Leggi articolo

Servono passione, creatività e dedizione. Un pizzico di romanticismo, per alcuni; tanta voglia di imparare, sporcarsi le mani, sbagliare e poi riprovare, per altri. Come diventare un pasticcere? Abbiamo menzionato alcune caratteristiche umane, ch

Leggi articolo

Fare da spola tra sala e cucina non ti spaventa e hai tanta energia da vendere? Se hai risposto sì a queste domande, la posizione di commis di sala potrebbe essere davvero la scelta lavorativa migliore per te! Ci avevi mai pensato?

L’avrai letto u

Leggi articolo