Homepage>Blog>Percorsi & Carriera>Come impiattare da chef: i consigli per migliorare la propria tecnica in cucina
time4 minuti di lettura

Come impiattare da chef: i consigli per migliorare la propria tecnica in cucina

come impiattare da chef

Indice dei contenuti

Se desideri diventare uno chef d’eccezione, di certo non puoi non conoscere le tecniche essenziali dell’impiattamento delle pietanze! Ed ecco che entriamo in gioco noi di Camerieri.it! Continua a leggere l’articolo… A fine lettura, cucinare ed impiattare come un vero chef sarà davvero diventato un gioco da ragazzi!

Perché è importante impiattare con efficacia?

Esiste questa sorta di preconcetto secondo cui solo alcune tipologie di ristoranti dovrebbero prestare cura ed attenzione all’impiattamento delle proprie pietanze. Certo è vero che da un ristorante stellato sicuramente ci si aspetta qualcosina in più, ma non bisognerebbe mai sentirsi limitati nell’esercizio della propria professione a prescindere da quale sia il ristorante per cui lavori, soprattutto visto che bisogna cercare di rendere l'esperienza di un cliente la migliore possibile!

Ecco perché tutto il personale di cucina, in particolare i cuochi, dovrebbero imparare ad impiattare ed a presentare nel migliore dei modi quello che preparano per i clienti. Consapevoli che stiamo parlando di un’attività non proprio facile, soprattutto se si ha poca esperienza, ma su cui sicuramente vale la pena investire!

Come impiattare: i consigli per migliorare la propria tecnica da chef

Che si tratti di un piatto di spaghetti alla carbonara, un risotto cremosissimo al radicchio oppure un taglio di carne particolarmente prelibato, a volte la bontà non basta. O meglio, può non essere sufficiente. Se una pietanza non si presenta bene, può essere anche la più squisita che tu abbia mai mangiato, ma sicuramente potrebbe non invitarti a sufficienza.

È evidente a questo punto che le tecniche di impiattamento servono eccome, soprattutto quando si parla di piatti poco complessi che potrebbero risultare un po’ anonimi. Ma come fare? Non è facile trovare idee efficaci per impiattare, e una buona dose di innovazione non può mai mancare. Ecco perché vogliamo darti alcuni consigli preziosissimi!

Innanzitutto, può tornare molto utile approcciarsi all’impiattamento come se si fosse un po’ dei creativi: prova a ragionare come se ti trovassi davanti un’opera d’arte, alla fine è un po’ questo l’obiettivo, no? Le persone devono meravigliarsi davanti al tuo piatto! Allora cerca di giocare con i colori (dove è possibile, ovviamente), con un posizionamento coerente degli alimenti nel piatto, utilizzando con cura gli spazi che hai a disposizione… Non abbiamo dubbi che sarà un vero successo!

Decorazioni piatti da cucina: meglio non esagerare

Cosa dire sulle decorazioni? Dobbiamo ammettere che sono proprio d’effetto, ma sono sempre apprezzate? Il nostro consiglio è quello di non esagerare, e tenere in mente alcune regole fondamentali:

  • Utilizza sempre e solo decorazioni commestibili. Non è proprio il caso creare confusione nel tuo cliente e metterlo in crisi solo per voler creare un piatto troppo complesso. Sarebbe poco professionale da parte del ristorante dover chiamare lo chef de rang per chiedergli se effettivamente ogni cosa presente nel piatto potrà essere mangiata!

  • Qualsiasi tipo di decorazione tu voglia inserire nel tuo piatto, ricordati che non è assolutamente necessaria. Devi vivere quest’attività come un plus, una cosa in più che puoi senz’altro pensare di aggiungere ma che non debba andare a compromettere ovviamente la qualità.

  • Prima di pensare alla decorazione, sei sicuro/a di essere in grado di ricrearla e di conoscere la procedura giusta per farlo? Esistono diverse tecniche e strumenti, indispensabili per non combinare un bel pasticcio… Prima di dilettarti, pensa davvero se vale la pena complicarsi la vita!

Impiattamento differente a seconda della pietanza

Ci sembra quasi scontato dirlo. Ogni pietanza, e più in particolare ogni “categoria” di appartenenza della stessa, necessita di un pensiero diverso e uno studio più approfondito. Ad esempio, prova a pensare ai dolci e agli antipasti all’italiana: come potranno mai essere simili, a livello di impiattamento, i salumi e il tiramisù? Buonissimi entrambi eh, per carità… Ma non c’entrano davvero niente!

Sicuramente ci sono degli standard da rispettare, anche per un discorso di coerenza degli alimenti. Essere creativi sempre, certo, ma senza esagerare! E se pensi di essere in difficoltà, ricordati che potrai sempre farti aiutare dal sous chef: questo infatti conosce molto bene le pietanze del menù dal momento che aiuta il cuoco a stilarlo, e occupandosi anche della preparazione dei piatti avrà senz’altro tanti consigli da darti!

Vedere i clienti che gustano il tuo piatto prima con gli occhi e poi con il palato… Che soddisfazione. Ecco perché non puoi senz’altro perderti le nostre opportunità; d’altronde, non vorrai mica farci rinunciare alle tue prelibatezze! Scopri le nostre offerte di lavoro nella ristorazione, seleziona la tua provincia, candidati ed esprimi tutto te stesso. Non vediamo l’ora di conoscerti!

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Ci sono un sacco di nuove offerte di lavoro che ti stanno aspettando!

Email
Password
?La password deve avere almeno 8 caratteri
CAP in cui vivi
?Te lo chiediamo per mostrarti i lavori più vicini a te

Potrebbe interessarti...

Lo chef de rang è indubbiamente uno dei protagonisti della brigata di sala, tuttavia non ne tutti conoscono l'importanza. Ecco perché abbiamo pensato di dedicare questo articolo proprio al suo ruolo così fondamentale!

Leggi articolo

Tra i tuoi desideri c’è da sempre quello di fare un’esperienza stagionale nel mondo della ristorazione e vuoi sapere quanto guadagna un cameriere durante la stagione estiva? In questo articolo ti aiuteremo a soddisfare tutte le tue curiosità relative all'argomento.

Leggi articolo

Chi è il commis di cucina? Su questo professionista della ristorazione sembra aleggiare una coltre di mistero: ecco perché vogliamo svelarti quanti più dettagli possibili sulle sue mansioni e competenze!

Leggi articolo