Homepage>Blog>Percorsi & Carriera>Come lavorare nella ristorazione: Competenze, Mansioni e Carriere
time5 minuti di lettura

Come lavorare nella ristorazione: Competenze, Mansioni e Carriere

Come lavorare nel settore della ristorazione

Indice dei contenuti

Stai valutando se intraprendere una carriera nella ristorazione, oppure ti chiedi concretamente come lavorare in un ristorante in Italia? Il nostro obiettivo è proporre una riflessione su questo argomento, un po’ di orientamento e qualche informazione da tenere a mente per chi è ancora indeciso!

Non è un segreto, l’Italia è nota e apprezzata in tutto il mondo per il suo favoloso patrimonio artistico, ma anche per la tradizione culinaria, le ricette elaborate e quelle delle nostre nonne.

Un’autentica istituzione, fondamentale anche nel mercato del lavoro. Che si tratti della carriera della vita, a cui si è sacrificato ogni istante, oppure del lavoretto estivo tra una vacanza con gli amici e quell’esame di riparazione da recuperare a settembre, i percorsi professionali nella ristorazione in Italia sono tantissimi!

Il lavoro giusto per te: come capirlo?

Ma come lavorare nella ristorazione, e - soprattutto - come capire se è proprio questo il lavoro giusto per te? Prima di tutto: per lavorare nella ristorazione occorre forte motivazione, flessibilità oraria e capacità di lavorare in un gruppo, o meglio: in una brigata! I requisiti di cui abbiamo parlato accomunano tutte le professioni che pertengono al mondo ristorativo.

L’emozione di lavorare in cucina o in sala è incredibile, e ogni segmento che conduce dalla cucina al tavolo del cliente (nel caso di un ristorante) è fondamentale. È il lavoro giusto per te se credi che l’unione faccia la forza, se non hai paura di “sporcarti le mani”, se hai passione, creatività e ami l’adrenalina!

I lavori nella ristorazione e i loro stipendi medi

Nel caso specifico di un ristorante, devi sapere che - nella stragrande maggioranza dei casi - il “gruppo” si chiama brigata, e la brigata si divide in due, in base alla sfera di pertinenza.

La suddivisione infatti è in base a chi lavora in sala e chi in cucina. Brigata di sala e brigata di cucina, e hanno strutture gerarchiche ben definite: non perché qualcuno sia più importante, ma perché dotarsi di una gerarchia permette di far funzionare le cose al meglio!

La brigata di cucina comprende tutto il comparto di preparazione delle pietanze, e ha al suo vertice l’executive chef o lo chef, nei contesti meno strutturati. La brigata di sala invece culmina del direttore di sala o maitre; ma ricorda, perché è importantissimo: sono entrambe essenziali!

Ti stai invece chiedendo con quale lavoro si guadagna di più nella ristorazione? Domanda insidiosa, e lo sarà anche la nostra risposta: dipende! Chiaro che figure come restaurant manager, executive chef o maitre di sala hanno RAL elevate, ma dipende sempre dal contesto in cui lavorano! Giusto per darvi qualche indicazione sugli stipendi mediamente percepiti da alcune figure dell’ambito ristorativo, possiamo dire che uno chef può arrivare a guadagnare anche 5.000 euro al mese, un sommelier sui 1.000 mese e un cameriere può arrivare a superare i 2.000 euro al mese (non considerando le mance).

Un lavoro che richiede sacrifici, ma è bellissimo!

Perché spesso viene definito un lavoro difficile? Perché si sta molto in piedi, si devono gestire reclami, lamentele o richieste bizzarre. Il contatto con il pubblico - nel caso della brigata di sala - può essere stressante e l’interazione con il team, del caso della cucina, non è sempre semplice.

I vantaggi di questa professione esistono, e sono più di uno! Ad essere molto apprezzato, è il dinamismo del lavoro, che permette interazione, contatto e regala moltissime soddisfazioni! Non dimentichiamo le mance, sempre gradite a chi lavora come cameriere.

Come ogni cosa, ha vantaggi e svantaggi. Ma durante il giorno libero, si dimentica tutto, anche quel cliente che ha finto di essere allergico al formaggio - obbligandoti alle procedure da adottare in caso di allergia - perché non gli piaceva il gorgonzola.

L’importanza della pratica: non ci si può più improvvisare!

Esistono lavori a cui si accede serenamente al termine di un percorso universitario, dove a contare sono le conoscenze (anche se metterle in pratica non è sempre semplice). Ecco, il settore ristorazione è completamente opposto: per progredire, occorre fare moltissima pratica, sbagliare, correggere il tiro e riprovarci.

Che si tratti di un cameriere o di un pasticcere, solo con la pratica e la formazione si ottengono risultati!

Quello che assicuriamo è che il sacrificio ripaga, e che conoscenza delle lingue e formazione sono sempre apprezzate. In base a dove lavorerai, accertati sulle abilitazioni del settore ristorazione richieste, e sulla necessità di attestato HACCP per camerieri o per chiunque intenda lavorare in cucina. Il corso HACCP tendenzialmente è obbligatorio per i camerieri che non hanno frequentato un istituto agrario o alberghiero!

Perché lavorare nella ristorazione proprio in Italia e non andare all’estero?

L’ambito della ristorazione, in Italia, è un settore altamente produttivo. Se ti stai ancora chiedendo perché lavorare in un ristorante, guardati intorno: sei nel posto giusto per scoprirlo, da noi la buona cucina è di casa!

in Italia l’ambito della ristorazione vede una richiesta di personale elevata (non che il resto dell’Europa sia diverso), ma qui si tratta davvero di un settore produttivo, remunerativo, e di grande eccellenza!

I professionisti presenti sul territorio non sempre riescono a colmare la domanda di lavoro; se sei ancora indeciso sulla tua candidatura, ricorda che la ristorazione costituisce un impiego sicuro, con contratti improntati alla legalità e alle tutele, non solo a chiamata o stagionali (spesso molto vantaggiosi per studenti o per chi sta cercando un secondo lavoro e vuole entrare a piccoli passi in questo mondo).

Da dove partire? Come cercare lavoro nella ristorazione?

Adesso che sai cosa comprende il settore ristorazione, come si chiamano i lavori nella ristorazione e perché dovresti valutare questa carriera, è giunto il momento di affrontare un’altra questione: dove trovare lavoro? Come candidarsi per lavorare in un ristorante?

La risposta è solo una: candidandoti su camerieri.it! Ecco le province con più annunci per lavorare nel settore Ho.Re.Ca.:

MILANOTORINOBRESCIABOLOGNAROMANAPOLI
Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Ci sono un sacco di nuove offerte di lavoro che ti stanno aspettando!

Email
Password
?La password deve avere almeno 8 caratteri
CAP in cui vivi
?Te lo chiediamo per mostrarti i lavori più vicini a te

Potrebbe interessarti...

Perennemente in movimento, instancabile e in grado di resistere ore in piede. Ma cosa fa davvero un cameriere? Quali sono le sue mansioni? Ne parliamo in questo nuovo articolo di Camerieri.it!

Serve cibi e bevande agli ospiti di varie tipologie di a

Leggi articolo

I riflettori sono sempre stati puntati sulla cucina, in Italia: mai, però, come negli ultimi anni. Vantiamo una cucina millenaria fatta di sapori, materie prime, ricette e tradizioni, dove il cibo non è soltanto un modo per nutrirsi, ma una vera

Leggi articolo

Dal caffè al cappuccino, dal Martini con due olive al Mimosa: quante sono le possibili combinazioni che chi sta dietro al bancone può realizzare? Se pensiamo a questa figura, lo sfondo che immaginiamo quello di un bar, poi bottiglie alle sue spal

Leggi articolo