Homepage>Blog>Percorsi & Carriera>Quanto guadagna un pasticcere in Italia?
time5 minuti di lettura

Quanto guadagna un pasticcere in Italia?

quanto guadagna un pasticcere

Indice dei contenuti

Come diventare un pasticcere lo avevamo già visto in un precedente articolo, ed eravamo tutti rimasti affascinati da questo incredibile professionista del settore della ristorazione. Con questo nuovo approfondimento vogliamo dedicarci ancora più a fondo a questo percorso professionale, discutendo nel dettaglio lo stipendio di un pasticcere in Italia. Buona lettura!

Come si diventa pasticcere professionista?

Una carriera bellissima, quella del pasticcere, che può nascere sin dalla tenera età iniziando a “sporcarsi le mani” con il mascarpone avanzato dal tiramisù della nonna, ma anche emergere più avanti nel tempo, quando sembrava di aver ormai intrapreso altri percorsi. Di certo, la vita da pasticcere non è sempre dolcissima come potrebbe esserlo la sua crema al cioccolato: si tratta di un lavoro molto dinamico, competitivo e sempre alla ricerca della giusta innovazione per farsi strada nel settore dolciario. Ma quindi come si diventa pasticcere professionista nella patria della sfogliatella napoletana e del cannolo siciliano?

Con le due parole più famose in assoluto: studio e gavetta. Iniziare dal percorso scolastico frequentando la scuola alberghiera è sempre la soluzione ideale, soprattutto per comprendere quale direzione del settore Ho.Re.Ca si desidera intraprendere. Si possono poi frequentare numerosi corsi di specializzazione, che di solito sono finalizzati ad introdurre la figura direttamente all’interno del mondo del lavoro. Il pasticcere esperto infatti potrà trovare impiego facilmente in moltissime realtà diverse, dai grandi laboratori artigianali fino ad arrivare ad esercitare la sua professione per i servizi privati, come ad esempio avevamo visto nell’articolo relativo all’organizzazione dei ruoli del catering.

Tuttavia, questi corsi non sempre sono alla portata di tutti: i costi sono elevati, e spesso possono essere incompatibili con lo stile di vita di chi non può permettersi di frequentarli con regolarità. Non c’è mai da scoraggiarsi: sebbene non siamo nelle favole, il talento e la passione insieme al sacrificio possono sempre giocare un importante ruolo. Partendo dal basso per conoscere il mestiere, fino ad arrivare all’apice del successo!

Pasticcere: quando guadagna in Italia?

Bene, ora che la carica giusta per intraprendere la tua carriera verso il settore dolciario te l’abbiamo data, parliamo un po’ di soldoni. Quanto guadagna un pasticcere al mese con le sue torte e pasticcini? Fosse per noi, che assaggiamo le sue prelibatezze, senz’altro gli daremmo i milioni!

La retribuzione di questa figura professionale dipende dall’esperienza maturata e dal contesto lavorativo. Si tratta comunque di una delle carriere più retribuite, soprattutto se stiamo parlando di pasticceri famosi a livello internazionale che possiedono laboratori rinomati e super gettonati (alcuni li avrai sicuramente visti in tv). Per tutti questi professionisti, la retribuzione può essere addirittura superiore ai 4000 euro lordi al mese, se non di più! Figure junior come stagisti o apprendisti pasticceri percepiranno (come purtroppo è di norma) stipendi inferiori, intorno ai 600/800€ al mese. Il nostro paese, per quanto famoso in tutto il mondo per la sua cucina, a livello di retribuzione è uno di quelli che di fatto scoraggia di più la professione: in altri continenti gli stipendi sono molto più alti! Tuttavia, si tratta comunque di importi che sono destinati a crescere e, chissà, magari incoraggiare i singoli ad aprire una propria attività!

Pasticcere e aiuto pasticcere le differenze nelle mansioni e stipendio

Sapevi che quasi tutti i pasticceri solitamente sono affiancati da un aiuto pasticcere? Si tratta in questo caso di un importante sostegno per il professionista nella preparazione dei dolci! L’apprendista pasticcere cosa fa nello specifico? Si occupa di preparare gli impasti e gli ingredienti più semplici che però possono richiedere più tempo, così che il tutto venga ottimizzato e ne esca fuori un vero e proprio capolavoro! Ma non solo, l’aiuto pasticcere si occupa più in generale anche di supportare tutte le richieste che gli vengono fatte ed infine di pulire le attrezzature e gli utensili utilizzati.

Per quanto possa sembrare che in realtà il vero protagonista sia solo l’Iginio Massari di turno, ogni grande mago dei dolci necessità di un aiuto. Non è altro che un’occasione di crescita professionale per l’aiuto pasticcere, che potrà apprendere quanto più possibile e far tesoro dell’esperienza di affiancamento.

A livello di stipendio, come abbiamo già brevemente accennato, un aiuto pasticcere percepirà uno stipendio inferiore, che può arrivare massimo ai 1000€ al mese. Tuttavia, la strada è poi tutta in discesa: sarà molto più facile, partendo da questo livello, ambire alla posizione tanto desiderata!

Stipendio sulle navi da crociera e in giro per il mondo

Abbiamo detto che un pasticcere può trovare lavoro davvero in tantissime realtà: tra queste, le più straordinarie sono senza dubbio quelle delle navi da crociera, perché permettono di svolgere il proprio lavoro con la fortuna di poter visitare diversi posti nel mondo ed interfacciarsi con più culture.

Solitamente le crociere partono in periodi dell’anno diversi a seconda dell’itinerario, ma possono anche essere piuttosto lunghe se si tratta di traversate transoceaniche. Questo vuol dire ovviamente che il pasticcere potrà trovare un impiego per più mesi dell’anno solare facendo ciò che più ama fare in un contesto molto dinamico e ricco di stimoli! L’orario di lavoro di un pasticcere sulla nave da crociera è variabile e può dipendere dalla tipologia di servizio previsto: potrebbe lavorare su turni spezzati oppure essere reperibile 24 ore su 24 per rispondere alle esigenze di servizio in camera. Capita a tutti di aver voglia di una torta da un momento all’altro!

Per quanto riguarda lo stipendio, dipende sicuramente dalla compagnia che assume, e potrebbe essere corrisposto in funzione degli anni di esperienza del pasticcere, i mesi di permanenza sulla nave oppure in base ad altre politiche interne. Resta comunque un’ottima opportunità, perché nel contratto solitamente è anche prevista la formula del vitto e alloggio, oltre ad altri numerosi bonus!

Ora che non ti resta nient’altro da sapere sulla figura del pasticcere, consulta le nostre numerose offerte di lavoro per provincia. Potresti trovare proprio quella che stavi aspettando, ed il mondo si merita un vero professionista dei dolci come te!

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Ci sono un sacco di nuove offerte di lavoro che ti stanno aspettando!

Email
Password
?La password deve avere almeno 8 caratteri
CAP in cui vivi
?Te lo chiediamo per mostrarti i lavori più vicini a te

Potrebbe interessarti...

Chi sono gli addetti alla mensa e dove possiamo trovarli? Se desideri conoscere di più su questo percorso professionale, hai trovato l'articolo perfetto!

Leggi articolo

Ogni chef che si rispetti ha iniziato la sua carriera dal basso, proprio ricoprendo il ruolo di aiuto cuoco. Pronto/a a scoprire i dettagli su questa professione?

Leggi articolo

Sogni una carriera nell’hotellerie ma non hai chiari i lavori che potresti svolgere? Il nostro articolo viene in tuo soccorso, offrendo una panoramica di tutte le professioni connesse a questo settore!

Leggi articolo