Homepage>Blog>Lifestyle & Curiosità>Possibili sviluppi e carriera nella ristorazione a cui non avevi pensato
time4 minuti di lettura

Possibili sviluppi e carriera nella ristorazione a cui non avevi pensato

Carriera nella ristorazione: da cameriere a food manager

Indice dei contenuti

Capita che i sogni non siano a portata di mano, in alcune professioni più che in altre. Questo perché occorre fare gavetta, acquisendo competenze che possono essere ottenute solo sul campo.

Non è sempre così, ma oggi vogliamo soffermarci su come fare carriera nella ristorazione partendo dalla professione di cameriere. Le mansioni di un cameriere sono tutto tranne che semplici e possiamo considerale il punto di partenza ideale per capire i meccanismi del mondo ristorativo.

Speriamo che questo articolo sproni chi è indeciso, motivi chi pensa sia impossibile e orienti chi si trova in un momento di confusione professionale. Le opportunità ci sono, saperle cogliere è fondamentale!

Iniziare come cameriere

Se hai affrontato il colloquio in un ristorante o in un’altra tipologia di attività ristorativa e hai ottenuto il posto, complimenti! La tua carriera nella ristorazione è iniziata. Osserva i tuoi colleghi, con un occhio di riguardo a chi ricopre la posizione che è oggetto del tuo interesse.

Quello che puoi fare nella fase iniziale del tuo percorso (oltre a svolgere al meglio il tuo lavoro), è carpire informazioni e capire le dinamiche che potranno esserti utili in futuro. Come funziona la dispensa? Qual è la gerarchia? Chi partecipa alle riunioni più importanti? Domande fondamentali per addentarti nei processi!

Imparare sul campo

Dalla tua prima esperienza come cameriere devi trarre ogni insegnamento possibile. La tua priorità deve essere eccellere nella mansione, imparare ogni segreto e diventare indispensabile per il ristorante dove lavori.

Tendi l’orecchio e lo sguardo anche a ciò che fanno gli altri, soprattutto chi occupa la posizione di tuo interesse. Se ne hai la possibilità, chiedi quale percorso ha intrapreso per arrivare dove è adesso, e se può darti qualche consiglio.

Formarsi all’esterno: competenze specifiche e conoscenza delle lingue

Se pensi di conoscere ogni segreto del lavoro di cameriere, implementa il tuo portafoglio di conoscenze con nuove competenze, sia pratiche che teoriche. Una scelta molto diffusa è quella di trascorrere un periodo all’estero, per imparare nuove lingue e uscire dalla tua comfort zone.

Un’altra scelta molto valida è quella di investire sulla tua formazione con corsi professionali specifici: ne troverai moltissimi! Un esempio? Chi ricopre il ruolo di store manager deve avere abilità di budgeting e gestione delle risorse umane… Informati!

Scalare la gerarchia

Un segnale incoraggiante, che potrebbe avvicinare il tuo sogno di ricoprire un ruolo manageriale all’interno del punto di ristoro, è la promozione a un ruolo più di responsabilità.

Se dovesse accadere, non adagiarti sugli allori e continua ad avere ambizione. Da ogni posizione che ricopri otterrai conoscenze utili per poterti specializzare sempre di più!

Le skill da implementare

  • Empatia, comunicazione e doti relazionali: in un ambiente frenetico e composto da lavoratori di ogni età ed esperienza, sapersi interfacciare correttamente con le persone è essenziali;
  • Problem solving: dai problemi più piccoli a quelli che sembrano insormontabili, questa skill è fondamentale. Non significa avere sempre la soluzione in tasca, ma saper affrontare problematiche complesse con il giusto mindset, senza andare in panico ed essendo un punto di riferimento per gli altri;
  • Leadership: essere in grado di trasmettere autorevolezza, dando valore al proprio punto di vista ed ispirando chi ci circonda ad agire nel modo migliore (no, non è una skill “da capi”!);
  • Pensiero analitico: una competenza utile affaccendati, che permette di spacchettare i problemi e risolverli in modo semplice. Concerne anche i rapporti umani, quindi è opportuno lavorarci!
  • Capacità di organizzazione e pianificazione: difficile svolgere un lavoro che ha a che fare con la cucina, senza organizzazione e pianificazione. Queste competenze riguardano tanto il tuo lavoro quanto quello degli altri: non dimenticare che la cucina è una catena di montaggio!

Fatti notare, sii sincero e mostra la tua ambizione

Un ultimo consiglio, a margine delle considerazioni: fatti notare, ma senza prevaricare gli altri. Mostra la tua ambizione e la passione che ti guida, condividi l’entusiasmo e promuovi un clima di lavoro positivo e improntato alla serenità.

Noi facciamo il tifo per te, e ti consigliamo di ricordare quali atteggiamenti non ti sono piaciuti quando eri tu ad essere l’ultimo arrivato: sarà un tassello da cui partire per gestire al meglio i nuovi ingressi.

Ad esso che hai qualche spunto su come fare carriera nella ristorazione,registrati su camerieri.it, per iniziare la ricerca dell’opportunità lavorativa da cui partire. Noi non vediamo l’ora di conoscerti!

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Ci sono un sacco di nuove offerte di lavoro che ti stanno aspettando!

Email
Password
?La password deve avere almeno 8 caratteri
CAP in cui vivi
?Te lo chiediamo per mostrarti i lavori più vicini a te

Potrebbe interessarti...

Se lavori nella ristorazione, il CCNL Turismo per te non ha segreti: ma è davvero così? Purtroppo, molto spesso i lavoratori non sono consapevoli dei propri diritti (ma anche dei propri doveri!) e si creano situazioni spiacevoli.

Con questo art

Leggi articolo

Vuoi inserirti in un ristorante ma vuoi approfondire le mansioni nella ristorazione e l’ordine gerarchico della brigata di sala e della brigata di cucina? Allora questo è l’articolo adatto a te! Ma prima di partire, un avvertimento: con “gerarchi

Leggi articolo

Stai valutando la professione di cameriere o commis, oppure sei interessato a frequentare la scuola alberghiera? In quel caso, non puoi non conoscere questi stili di servizio al tavolo! Il modo in cui si serve al tavolo dice molto dello stile del

Leggi articolo