Homepage>Blog>Percorsi & Carriera>Addetta mensa: cosa fa, stipendio e come diventarlo
time4 minuti di lettura

Addetta mensa: cosa fa, stipendio e come diventarlo

cosa fa l'addetto alla mensa

Indice dei contenuti

Lavorare nella ristorazione collettiva è di certo stimolante, con tutte le sue realtà: tra queste, troviamo senza dubbio la mensa, un servizio molto diffuso e presente in moltissime strutture diverse. Ovviamente il protagonista di questo servizio non potrebbe che essere l’addetto/a alla mensa. Ma dove possiamo trovare questa figura nello specifico, e cosa fa nello svolgimento della sua professione? Scopri tutto quello che c’è da sapere in questo articolo!

Mansioni dell'addetto alla mensa

Ma innanzitutto: cos’è una mensa? Ci sono due possibili significati: da una parte, abbiamo la mensa come tavola adibita alla consumazione dei pasti, e dall’altra l’organizzazione in senso stretto come la intendiamo noi, cioè una vera e propria area a disposizione di una collettività che necessita di usufruire del servizio di ristorazione collettiva.

Aziende di grandi o piccole dimensioni, strutture socio-sanitarie, fiere, istituti scolastici… sono solo alcune delle tante realtà del settore dove possiamo trovare l’addetto alla mensa. Ma di cosa si occupa? Le mansioni possono essere molteplici, tra cui:

  • La preparazione dei pasti;
  • Lavaggio delle cucine e delle stoviglie;
  • Pulizia di tutti i locali della struttura;
  • La consegna e il servizio delle pietanze ed il successivo ritiro delle stesse.

Lavorare in una mensa: lo stipendio medio

Solitamente gli addetti alla mensa hanno un contratto part-time, e cioè lavorano all’incirca dalle 18 alle 20 ore settimanali. Questo perché ovviamente il periodo dei pasti è, seppur intenso, molto breve. Questo in ogni caso dipende dalla struttura che ospita il servizio, perché ad esempio in una mensa scolastica i pasti sono serviti esclusivamente durante l’ora del pranzo, al contrario di una struttura ospedaliera in cui l’orario può essere continuato e protrarsi fino alla fascia serale.

Fatta questa premessa, un/a addetto/a alla mensa guadagna all’incirca dai 500€ agli 800€ al mese. Tuttavia, i contratti nel mondo della ristorazione sono molteplici, e viste le numerose attività sul mercato della ristorazione collettiva non è impensabile che, in base alla realtà per cui presta servizio, un addetto alla mensa possa arrivare a guadagnare anche una cifra più alta.

Come si diventa addetto alla mensa? I concorsi e le aziende coinvolte

Innanzitutto dobbiamo dirlo: si tratta di un lavoro molto richiesto e di cui c’è quasi sempre la necessità. Prova a pensare a tutte le scuole, ospedali e aziende che ci sono nel nostro Paese. È proprio in queste realtà che trovano il loro posto nel mondo queste figure professionali! Per diventare addetti alla mensa non servono molti requisiti, e non è richiesta una pregressa esperienza lavorativa alle spalle (o almeno dipende dall’azienda che assume personale). Si tratta in ogni caso dello svolgimento di mansioni semplici e ripetitive nel tempo, che possono essere imparate senza particolari difficoltà.

Di cosa ha bisogno necessariamente un addetto alla mensa che vuole trovare un impiego in questo settore? Senza dubbio deve possedere l'attestato HACCP, indispensabile dal momento che stiamo parlando della somministrazione di alimenti e bevande, quindi essere a conoscenza delle norme di sicurezza sul lavoro.

Per diventare addetto alla mensa, è possibile partecipare a concorsi pubblici erogati su base comunale, affidarsi alle agenzie per il lavoro, o contattare direttamente l’azienda per cui si vuole lavorare. Come abbiamo già brevemente accennato, diventare un addetto alla mensa non significherà lavorare per la struttura presso cui si offrirà il servizio, ma proprio per conto di un’azienda specializzata nella ristorazione collettiva. In questo caso i player sul mercato sono veramente tantissimi!

Mensa scolastica, ospedaliera o aziendale: in quale conviene lavorare?

Proprio per quanto abbiamo appena detto, e cioè che non si lavora direttamente la struttura, non c’è un vero e proprio settore dove conviene più lavorare. Certo dipende dal tipo di impiego che si sta cercando: in una mensa scolastica si avranno più probabilità di lavorare meno ore ma allo stesso tempo di percepire uno stipendio inferiore, così come all’interno di un ospedale sarà senz’altro prevista la mensa anche per l’orario di cena consentendoti, con ogni probabilità, di avere un contratto diverso (e magari qualche soldino in più).

Quel che è certo è che si tratta di un servizio importantissimo per molte strutture, anche se non tutti abbiamo un felice ricordo della mensa, ma non di certo per colpa dei collaboratori addetti!

Pensi che la tua carriera possa iniziare proprio da questo percorso professionale? Registrati sul nostro portale, potrai trovare tantissimi annunci: tu non devi fare altro che scegliere la provincia e candidarti!

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Ci sono un sacco di nuove offerte di lavoro che ti stanno aspettando!

Email
Password
?La password deve avere almeno 8 caratteri
CAP in cui vivi
?Te lo chiediamo per mostrarti i lavori più vicini a te

Potrebbe interessarti...

Tra i tuoi desideri c’è da sempre quello di fare un’esperienza stagionale nel mondo della ristorazione e vuoi sapere quanto guadagna un cameriere durante la stagione estiva? In questo articolo ti aiuteremo a soddisfare tutte le tue curiosità relative all'argomento.

Leggi articolo

Chi è il commis di cucina? Su questo professionista della ristorazione sembra aleggiare una coltre di mistero: ecco perché vogliamo svelarti quanti più dettagli possibili sulle sue mansioni e competenze!

Leggi articolo

Una carriera manageriale nella ristorazione, ci avevi pensato? Un ruolo che richiede esperienza e molte competenze. Vuoi scoprire di più? Ecco per te l'articolo che stavi cercando!

Leggi articolo