time4 minuti di lettura

L’importanza dell'esperienza lavorativa se stai cercando lavoro nella ristorazione

L’esperienza lavorativa nella ristorazione

Indice dei contenuti

Nuovo impiego alle porte? Ecco qualche consiglio!CV: i nostri consigli per far risaltare l’esperienzaPrima esperienza? Non c’è problema!Lavorare nella ristorazione: un settore in continua crescita

Si tratta di un luogo comune fin troppo frequente, di cui forse comprendiamo la natura, ma sul quale teniamo a dare il nostro punto di vista: l’importanza dell’esperienza maturata durante la fase di ricerca lavoro.

Questa esperienza che tutti i datori di lavoro cercano, ma che nessuno sembra disposto a farti fare, e che a volte è così difficile da raggiungere. Spieghiamoci meglio: in alcuni settori più che in altri, non essere alle prime armi è ritenuto un valore aggiunto non indifferente.

Non perché non vogliano insegnarti o perché lo reputino una perdita di tempo, ma perché desiderano inserire persone che possano essere operative fin dal primo giorno, autonome nello svolgimento delle proprie mansioni e con una conoscenza della professione tale da permettere loro di risolvere i problemi del caso senza bloccare i processi.

Nuovo impiego alle porte? Ecco qualche consiglio!

Avere esperienza lavorativa in un ristorante è rilevante, se cerchi un nuovo impiego nel mondo Ho.Re.Ca.: quindi ovviamente non possiamo che suggerire di maturare esperienza fin dall’inizio, se il desiderio è inserirsi proprio in questo settore. Dirlo non è come farlo, lo sappiamo bene!

Identifica in quale ambito vorresti inserirti: ce ne sono moltissimi, e richiedono competenze e caratteristiche diverse: sei un tipo da pizzeria o da cocktail bar? Vorresti lavorare in un contesto nuovo come quello di una pokeria oppure i ristoranti “da guanti bianchi” hanno richiamato la tua attenzione? Cerca di individuare il luogo dove potresti esprimere al meglio il tuo potenziale e sei pronto per l’avventura!

CV: i nostri consigli per far risaltare l’esperienza

Il CV di un professionista del mondo Ho.Re.Ca. non può non includere tutti i ristoranti in cui ha lavorato, le mansioni che ha svolto, le competenze che ha maturato e i piatti su cui si è specializzato. Scegli un template accattivante e una fotografia che ti valorizzi (non dimenticare di sorridere!) e il tuo CV è pronto.

L’esperienza lavorativa all’estero nel curriculum fa la sua figura, anche solo se hai fatto il cameriere a Londra dopo la maturità. Ma come inserire l’esperienza all’estero nel curriculum? Come una normale esperienza, avendo cura di mettere in evidenza l’indirizzo del ristorante e le skill che si sono acquisite!

Se hai lavorato con grandi nomi del mondo food&beverage… Scrivilo! Così come la conoscenza della lingua e di piatti inconsueti che magari hai appreso durante il tuo soggiorno all’estero. Sappi però che l’esperienza professionale maturata (all’estero o sul territorio nazionale) non è l’unico parametro che rende qualificati per l’impiego.

Prima esperienza? Non c’è problema!

Sei alla prima esperienza e temi che questo ti escluda automaticamente dalla selezione? Nulla di più sbagliato, perché le nuove leve sono sempre ben accette. Chiaramente, dovrai applicare per posizioni più entry level (intendiamo: non come executive chef, probabilmente) e dovrai fare un po’ di gavetta, ma alla fine ne varrà la pena.

Quello che puoi inserire sul tuo CV sono le materie che hai approfondito durante i tuoi studi, se sono inerenti. Cosa ti piace cucinare, le lingueche conosci e gli attestati come l’HACCP.

Lavorare nella ristorazione: un settore in continua crescita

A margine dei nostri consigli, crediamo che la ristorazione (ma tutto l’ambito food and beverage, a dire il vero) sia un orgoglio del nostro paese, oltre che un settore in continua crescita. Lavorare nell’Ho.Re.Ca. significa anche confrontarsi con le tradizioni, le ricette e le preparazioni che hanno reso celebre il nostro paese in tutto il mondo.

Che si tratti di un lavoro come prima esperienza, di un impiego temporaneo o dell’ambito a cui dedicare la propria carriera, siamo sicuri che ne varrà la pena. Nella lettera di presentazione raccontate sinceramente cosa vi ha spinti a candidarvi proprio in quel settore e in quall’attività nello specifico.

Cosa ne pensi, stavi proprio cercando la spinta giusta per candidarti a quell’offerta di lavoro che hai addocchiato? Se la risposta è sì e vuoi trovare lavoro in un ristorante, che aspetti, buttati: non vediamo l’ora di conoscerti!

Non perderti le offerte di lavoro in evidenza
Milano (MI) - 20121
NovitàScadenza offerta il 9 mag 2023
Visualizza offerta

Milano (MI) - 20121

1 posizione aperta

Turni nel fine settimana

Full time a tempo det. (2 mesi)

Ristorazione

Busto Arsizio (VA) - 21052
NovitàScadenza offerta il 9 mag 2023
Visualizza offerta

Busto Arsizio (VA) - 21052

10 posizioni aperte

Turni nel fine settimana

Full time a tempo det. (6 mesi)

Ristorazione da viaggio

Firenze (FI) - 50121
NovitàScadenza offerta il 9 mag 2023
Visualizza offerta

Firenze (FI) - 50121

1 posizione aperta

Turni infrasettimanali

Full time a tempo det. (6 mesi)

Ristorazione

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Ci sono un sacco di nuove offerte di lavoro che ti stanno aspettando!

La password deve avere almeno 8 caratteri
Te lo chiediamo per mostrarti i lavori più vicini a te

Potrebbe interessarti…

Che lavoro è il bartender, come lo si diventa e quanto si guadagna? Domande lecite, a cui non vediamo l'ora di darti una risposta!

Ogni chef che si rispetti ha iniziato la sua carriera dal basso, proprio ricoprendo il ruolo di aiuto cuoco. Pronto/a a scoprire i dettagli su questa professione?

Colloquio in vista, ci tieni tantissimo, sei determinato ad avere successo e hai bisogno di una traccia su cui prepararti? Fortunatamente, ci siamo noi e i consigli di Camerieri.it!